Viaggi Per
Offerte a meno di 300 EURO
Offerte a meno di 100 EURO

Tutto quello che c'è da sapere prima di di fare un viaggio per Malta

Malta è un arcipelago nel cuore del Mare Mediterraneo a circa 80 km al largo delle coste sudorientali della Sicilia che forma il triangolo di isole tra l’Italia e la Tunisia composto da Pantelleria, Lampedusa e Malta. Malta è stata patria di diverse famiglie nobili europee che hanno contribuito, assieme alle antiche civiltà che le hanno precedute, alla formazione del suo vasto patrimonio storico. La sua posizione di crocevia delle rotte navali è uno dei segreti della sua ricchezza. Malta è una repubblica dal 1974 quando furono sciolti gli ultimi vincoli istituzionali con la Gran Bretagna e in sostituzione del monarca inglese fu posto al vertice dello Stato un presidente elettivo maltese. Il potere esecutivo è detenuto dal consiglio dei ministri, presieduto dal primo ministro responsabile nei confronti della camera dei rappresentanti. Le lingue ufficiali sono il Maltese e l’Inglese.

Malta conta quasi 400 mila abitanti con capitale La Valletta che si compone delle isole di Malta (246 km2), Gozo (67 km2), Comino (3 km2) e da isolotti minori. L'arcipelago maltese è situato tra la costa della Sicilia e quella tunisina. Capitale e principale porto è La Valletta. Principali città sono: Birkirkara, Sliema, Qormi, Hamrun. L'industria, presente con aziende piccole e medie, opera nei settori meccanico, tessile e dell'abbigliamento, delle calzature, del legno, chimico, alimentare e del tabacco. Per 7000 anni Malta è stata patria, roccaforte, centro di scambio e rifugio per moltissime popolazioni: dai costruttori dei templi megalitici ai navigatori Fenici, a San Paolo Apostolo, ai Cavalieri di Malta , da Napoleone, all'aristocrazia Britannica. Nel 1090 i normanni di del Re Ruggero provenienti dalla Sicilia, invasero Malta, cacciarono gli arabi e per i successivi 400 anni le isole dell'arcipelago maltese rimasero sotto il dominio siciliano. Nel 1530 l'imperatore Carlo V di Spagna affidò le isole ai Cavalieri dell'Ordine di San Giovanni di Gerusalemme, in cambio dell'affitto simbolico di due falconi maltesi l'anno. L'ordine cavalleresco di San Giovanni, formatosi al tempo delle Crociate, era costituito soprattutto da giovani cadetti delle famiglie aristocratiche europee deprivati dei beni ereditari. I cavalieri fortificarono le isole appena in tempo per proteggerle, nel 1565, dall'invasione di un esercito di 30.000 turchi. Gli attaccanti assediarono Malta per tre mesi, ma la resistenza organizzata da 700 cavalieri e 8000 maltesi riuscì a spuntarla. Insieme alla fama e al potere arrivò anche la corruzione e i cavalieri si diedero alla pirateria. Alla fine del 1814 Malta era ormai una colonia britannica. Subito dopo la guerra Malta incominciò a prendere le distanze dall'Inghilterra allo scopo di ottenere l'indipendenza, cui pervenne nel 1964. Tuttavia, con sommo dispiacere degli inglesi e dei loro alleati, nel 1979 il governo firmò accordi con la Libia, l'Unione Sovietica e la Corea del Nord. L'idillio con il Comunismo ebbe comunque fine nel 1987 con la vittoria del Partito Nazionalista che fece i primi passi verso l'ammissione di Malta nell'Unione Europea. Le elezioni generali del 1996 videro il ritorno al potere del Partito Laburista, guidato da Alfred Sant, il quale aveva basato la sua campagna elettorale sulla promessa che la richiesta di ammissione alla UE sarebbe stata ritirata. Nel 1998, mentre la richiesta di ammissione era ancora in sospeso, ritornò al governo il leader del Partito Nazionalista Eddie Fenech Adami. Nel 2004 Malta, insieme ad altri nove paesi (Polonia, Repubblica ceca, Slovenia, Repubblica slovacca, Ungheria, Estonia, Lituania, Lettonia e Cipro), sarà a tutti gli effetti membro dell'Unione Europea. Mete interessanti La Valletta L'Europa deve la sua salvezza alla Valletta, la città che porta il nome del cavaliere cui si deve la vittoriosa resistenza all'assedio dei turchi nel 1565 e che divenne in seguito la città dei Cavalieri dell'Ordine di San Giovanni e la sede del governo maltese. Viaggiando nel Mediterraneo sir Walter Scott descrisse La Valletta come una 'città costruita da gentiluomini per gentiluomini'. In effetti le vie della Valletta furono attentamente progettate in modo da canalizzare verso l'interno della città la fresca brezza proveniente dal porto. Dalla Porta della Città all'estremità sud-occidentale della Valletta, ci si può incamminare a piedi verso il centro attraversando una serie di piazze circondate da palazzi e cattedrali. L'altro importante museo della città, il Palace of the Grand Masters (Palazzo dei Grandi Maestri), ricco di arazzi, affreschi e fregi che celebrano il Grande Assedio, è anche la sede del presidente e del parlamento. A Fort St Elmo, all'estremità nord-orientale della città, le guide vestite come cavalieri presentano ricostruzioni di battaglie storiche. Abbarbicata su un'altura rocciosa circa 15 km a ovest della Valletta, la cosiddetta Città Notabile (deve questo soprannome alle numerose famiglie aristocratiche maltesi che ancora vi abitano) offre una superba vista su tutta l'isola. L'edificio medievale meglio conservato è il Palazzo Falzon, costruito nel 1495 in stile normanno. Mdina vanta una bellissima piazza centrale dominata dalla Sicula-Norman Cathedral (Cattedrale Siculo-Normanna), una chiesa cattolica dell'XI secolo che è uno dei pochi edifici sopravvissuti al terremoto del 1693. Nel museo della cattedrale è esposta una collezione di sculture in legno di Dürer. Il vicino quartiere di Rabat (il termine corrisponde più o meno alla parola 'sobborgo') ospita l'interessante Museum of Roman Antiquities (Museo delle Antichità Romane) che raccoglie testimonianze dei mille anni di dominio romano sulle isole maltesi. Hagar Qim I templi preistorici di Hagar Qim ci riportano all'età del rame. Databili intorno al 3800 a.C., si tratta, insieme con gli altri templi neolitici di Malta, delle più antiche costruzioni edificate dall'uomo esistenti al mondo. Il panorama sul Mediterraneo e sulla vicina isola di Filfla è imperdibile. Il tempio di Hagar Qim e l'attiguo tempio di Mnajdra si trovano nei pressi del villaggio di Qrendi, circa 15 km a sud-ovest della Valletta. La Norman House (Casa normanna), all'interno del complesso della Cittadella, ospita un interessante museo di arte popolare. Il complesso dei templi di Ggantija, sempre nei pressi di Xaghra, è il più straordinario dell'arcipelago. Controlla i percorsi degli autobus del servizio trasporti pubblici di Malta. Noleggiare un auto a Malta costa poco, circa 20 euro al giorno e per i cittadini europei è possibile utilizzzare la propria patente di guida. Servizio Traghetti. Esiste un servizio di traghetti diretto tra Malta e Gozo della durata di circa 20 minuti che viene effettuato periodicamente e frequentemente ogni giorno. Inoltre, tra le maggiori isole un servizio di battelli minori collega regolarmente le maggiori spiagge dell’arcipelago; mentre, è possibile spostarsi privatamente con gli acqua-taxi delle imbarcazioni maltesi tradizionali. Altri mezzi. È possibile usufruire del treno panoramico che collega in poco tempo alcune destinazioni principali dell’isola di Malta con un prezzo standard di 4,70 euro a corsa. Inoltre, sull’arcipelago vengono forniti servizi di trasporto turistici, rapidi e di emergenza con l’elicottero tra Malta e Gozo. Alcune compagnie Inaer elicotteri, HarbourMalta idrovolanti, MaltaRailway treno panoramico, Malta water taxi. Stile di vita maltese. La parte più antica e pittoresca dell’arcipelago si trova nella regione della capitale, piena di archeologia e architettura del periodo romano; mentre le altre cittadine hanno da recente costruito delle aree dedicate ai resorts; la parte turistica di ST Julian’s è molto frequentata di notte fino alle prime luci del giorno seguente e piena di turisti che si divertono nei locali dell’arcipelago maltese. La maggior parte dei maltesi è di religione cattolica e l'influenza della Chiesa è fortissima, però circa il 20% della popolazione è attiva in qualche gruppo o movimento ecclesiale diverso da quello cattolico come i membri del Cammino Neocatecumenale. La vita notturna della capitale maltese è fatta di un paio di drinks ai bar del centro o di una passeggiata in carrozza trainata da cavalli attorno ai locali del centro storico. Mentre, la vera vita notturna giovane si sviluppa a St. Julian’s nella zona di Paceville dove si concentrano discoteche, bar aperti fino a tardi e uno dei più grandi casinò di Malta l’Oracle casinò. I clubs sono tutti alla moda, i bar hanno anche musica dal vivo che intrattiene i turisti e i giovani fino al mattino seguente. Inoltre, i turisti che frequentano l’arcipelago maltese di solito usufruiscono delle serate promosse dai villaggi turistici o dagli stessi alberghi.

fonte: www.viaggiper.net

Hai trovato quello che cercavi?

In alternativa prova il nostro Generatore di pacchetti vacanza :-)

Fascia di prezzo
Destinazione
Guarda la mappa di Malta
Link Correlati
Speciale Offerte
Scegli la tipologia del tuo viaggio
Scegli la tua destinazione
viaggiper.net - copyright 2008 -2017 - powered by calosoma SRL (MI)- Terms Conditions & Privacy